USA - la sigaretta che diventa un fiore dopo essere stata gettata a terra

Una sigaretta ecologica che fa nascere un fiore selvatico dopo essere stata gettata a terra. E’ questa la brillante soluzione ‘green’ che si propone di mitigare (almeno in parte) gli effetti nocivi della sigaretta sulla salute dei più incalliti fumatori, contrastando contemporaneamente l’inquinamento ambientale dei mozziconi.

 

La nuova sigaretta ecologica, denominata ‘Greenbutts’ è innanzitutto priva di quelle principali sostanze chimiche presenti nelle ‘cicche’ tradizionali, come il polonio di piombo, responsabile di stimolare, potenzialmente, un processo cancerogeno maligno nel fumatore.

 

La nuova sigaretta ‘Greenbutts’ contiene invece solo sostanze naturali senza additivi ed ha un filtro di fibre di lino, canapa e cotone incollati insieme con acqua e farina. Ma la vera novità green è un’altra: la sigaretta ‘eco’ contiene un seme nel suo filtro biodegradabile, pronto a far nascere un fiore selvatico una volta gettato a terra. Una soluzione, questa, che permetterebbe di ridurre drasticamente l’impatto dei mozziconi sull’ambiente. In Italia, sono infatti 72 miliardi le cicche che vengono consumate ogni anno, per un totale di 324 tonnellate di nicotina disperse nell’ambiente. Ogni mozzicone poi, impiega da 1 a 5 anni per biodegradarsi: il problema principale è ovviamente il filtro, che contiene ammoniaca, acido cianidrico e acetato di cellulosa.

 

La sigaretta ‘Greenbutts’ è già disponibile in commercio (almeno in America). Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

 

FONTE: ecoseven.net




indietro