MEDITERRANEO – l’Odissea contemporanea solca il mare a bordo di un veliero

Un veliero di 34 metri, con a bordo un equipaggio composto da artisti internazionali, solcherà i mari d’Europa, approdando in oltre 20 porti, per dar vita a un’Odissea contemporanea. Questa la sostanza del progetto teatrale “Meeting the Odyssey”, presentato a Cagliari dal Cada Die Teatro e che coinvolge 13 partner europei.

 

Vincitore del Programma Cultura 2007/2013 della UE, l’innovativo progetto di teatro sociale parte in questi giorni e si estenderà fino a dicembre 2016, toccando 10 Paesi, lungo le coste d’Europa, dal Baltico al Mediterraneo: “Un vero e proprio progetto itinerante che richiama il viaggio compiuto dall’eroe omerico. ha spiegato Giancarlo Biffi del cada die teatro-  L’idea di base è l’esplorazione del concetto di Europa attraverso la riscrittura contemporanea dell’Odissea, partendo dalle tesi di Felice Vinci che colloca nel Mar Baltico il viaggio di Ulisse. Come nel poema di Omero, attraverso l’espediente del viaggio, Meeting the Odyssey mira a creare una narrazione condivisa a partire dalle storie di chi vive oggi in Europa, in un dialogo volto ad individuare le radici comuni fra popoli diversi e il senso di appartenenza alla Comunità Europea”. Il progetto mira a creare occasioni di confronto fra artisti provenienti da regioni diverse d’Europa e popolazioni locali, con lo sguardo rivolto non a un’Europa dei Mercati ma a un’Europa della cultura.

 

Nel concreto, il progetto si articolerà in 4 spettacoli principali, che nasceranno dall’incontro degli artisti con le popolazioni locali e saranno rappresentati sia a bordo che nelle località ospitanti.

 Per facilitare gli scambi culturali e incrementare lo scambio di competenze artistiche fra i diversi paesi, l’equipaggio cambierà ogni anno, consentendo a tutte le nazionalità coinvolte di essere parte attiva del progetto. Nei tre anni di navigazione, le quattro produzioni saranno realizzate almeno 25 volte ciascuna e in almeno 4 paesi diversi.

 

Dall’incontro fra gli artisti-marinai e le popolazioni locali nasceranno poi delle instant productions, spettacolo brevi in cui le vicende narrate nell’Odissea si arricchiranno delle peculiarità culturali di ogni singolo territorio: in ogni porto l’equipaggio di artisti raccoglierà le storie e le testimonianze delle popolazioni locali, realizzando anche dei video, per poi dar vita a performance teatrali uniche nel loro genere.

 

 

 

LEGGILA IN ESPERANTO

 

FONTE: buonenotizie.it




indietro