SVIZZERA - Vignettisti per la pace

Sono stati Hani Abbas e Doaa Eladl i vignettisti premiati dalla fondazione svizzera “Cartooning for Peace”, “Disegnare per la Pace”, il cui presidente onorario è Kofi Annan, l’ex Segretario Generale delle Nazioni Unite.


L’iniziativa promuove la comprensione tra i popoli attraverso il linguaggio universale del disegno.


Kofi Annan, premio Nobel per la pace:
“ ‘Il premio Cartooning for Peace’ vuole essere un riconoscimento a coloro che mettono il loro talento artistico al servizio della pace e della tolleranza, che usano il linguaggio universale delle immagini per informare, educare e celebrare la nostra comune umanità”.
Doaa Eladl, egiziana, non era andata alla premiazione nella sede ginevrina delle Nazioni Unite: è molto nota nel mondo arabo per il suo lavoro piuttosto impegnato politicamente, spesso sui diritti delle donne. È stata più volte oggetto di polemiche, anche accusata di blasfemia.


Hani Abbas è siriano. Con le sue vignette ha denunciato le atrocità commesse nel suo Paese. Ha chiesto asilo politico in Svizzera. Molti suoi colleghi, disegnatori o giornalisti, sono stati torturati o uccisi.
Hani Abbas, vignettista: “Questo premio non è per me come persona, ma per tutti coloro che esprimono la loro opinione, per tutti i giornalisti e gli intellettuali siriani che si trovano in grave pericolo perché disegnano, parlano, si esprimono liberamente”.


Intanto ospitato per anni e fino a poco tempo fa presso la città portoghese di Sintra The World Press Cartoon è stato per anni una delle maggiori vetrine internazionali per i vignettisti.


Purtroppo nel 2014 l’edizione prevista è stata rinviata, tuttavia la recente luttuosa cronaca parigina contribuira’ a ridare slancio ad appuntamenti cosi’ in nome della libertà di espressione.


FONTE: euronews.it



indietro