MEDIORIENTE - A Natale i cristiani palestinesi possono uscire da Gaza e dalla Cisgiordania

Per i cittadini di Gaza quest’anno il Natale è diverso. L’esercito infatti ha permesso ai palestinesi cristiani dei visti speciali per effettuare spostamenti al di fuori della Striscia di Gaza. L’obiettivo è quello di costruire gradualmente la fiducia con la popolazione cristiana. A queste indicazioni si aggiunge il servizio di poliziotti e forze dell’esercito per facilitare l’entrata dei visitatori nei luoghi sacri di Betlemme.

 
Più precisamente  fino al 19 gennaio 2015 i palestinesi di Gaza e della Cisgiordania potranno recarsi all’estero per far visita ai parenti o partecipare alle cerimonia religiose. Settecento di loro hanno ricevuto un visto  che consentirà l’uscita dalla Striscia ai cristiani sotto i 16 anni e al disopra di 35, mentre agli uomini di età compresa in questa fascia di età sarà consegnato il permesso di uscita solo dopo un esame della sicurezza.

 
Con un percorso inverso, 500 cristiani che vivono in Cisgiordania potranno entrare nella Striscia dopo un lungo controllo per visitare i propri parenti e duecento palestinesi di entrambe le località potranno recarsi all’estero partendo dall’aeroporto israeliano di Ben Gurion. Al fine di facilitare i movimenti delle persone durante le festività saranno estesi gli orari di apertura dei valichi di frontiera.


FONTE: interris.it
 



indietro