Italia – raccolta firme per chiedere alla RAI di promovere la diffusione delle buone notizie

Cari lettori, il nostro giornale di buone news, non poteva non condividere questa notizia totalmente in linea con i propositi della nostra redazione;

 

in questi giorni, l'associazione italiana Comuni Virtuosi (http://www.comunivirtuosi.org/video/date-spazio-alle-buone-notizie) ha lanciato una raccolta firme per chiedere alla Rai (radio televisione italiana) di dare maggior  spazio alla narrazione delle buone notizie sopratutto sui canali TV statali che hanno il compito di offrire un servizio pubblico ai telespettatori.

 

il testo della raccolta firme spiega:

 

Non per negare le cose che non funzionano, ma per mostrare ai cittadini che esiste anche un’altra Italia, e un’altra politica. Fatta di donne e uomini che ogni giorno sperimentano dal basso, percorsi incredibili di sostenibilità e azione positiva. Che fanno scelte coraggiose e concrete, che cambiano (in meglio) la qualità della vita delle tante comunità locali in cui scatta la molla del buonsenso, la scintilla di una società diversa.


Le buone notizie sono contagiose. E’ dimostrato che i buoni esempisono in grado di suscitare emozioni positive e di spingere le persone a seguire gli esempi presentati e addirittura provocare reazioni fisiche tali da lasciare un’impronta duratura capace di influenzarne le azioni future. Questo fenomeno, che in psicologia prende il nome di ‘elevazione morale’, può provocare cambiamenti comportamentali e predisporci all’empatia e all’interazione sociale”. (Journal of Personality and Social Psychology).

 

L’esempio è uno strumento potentissimo che fa sempre la differenza. La TV, specialmente quella pubblica, potrebbe essere una strepitosa cassa di risonanza delle buone notizie.


Firma la petizione on line, sostieni la nostra campagna!

 

LEGGILA IN ESPERANTO




indietro