ITALIA – un gesto di generosità che riscalda un’intera famiglia

Durante le Feste natalizie, Maria Angela Bertoli, presidente del Centro di Aiuto alla Vita di San Polino (Brescia), ha scritto una lettera al quotidiano “Giornale di Brescia” raccontando di una famiglia in difficoltà con tre bimbi piccoli che vivono in una casa che sarà a breve messa all’asta.

 

A causa della rottura della caldaia, la famigliola, però avrebbe dovuto rimanere al freddo fino all’8 Gennaio, quando sarebbe stata pronta un'abitazione sostitutiva.

 

Ma la generosità non si è fatta attendere e proprio poco dopo Natale, il 28 Dicembre, grazie alla lettera di Maria con titolo «troppi bimbi vivono ancora al freddo e al gelo», pubblicata quello stesso giorno sul Giornale di Brescia, un benefattore, che ha voluto mantenere l’anonimato, ha messo a disposizione la somma necessaria per riparare la caldaia (700 euro) permettendo alla famiglia di riscaldarsi.

 

Così, Maria Angela, nei primi giorni dell’anno nuovo, ha potuto pubblicare,sempre sul Giornale di Brescia, il felice epilogo di questa ispirante storia:

 

Che bella la generosità quella che nulla vuole in cambio, che non ha bisogno di apparire, di essere nominata ma che, in silenzio, fa cose grandi. Grazie a questo anonimo benefattore (stia certo che la nostra riconoscenza non conosce l’oblio).
Il suo gesto ... insegna a tanta persone dall’eloquio facile ma sterile come si aiuta veramente."Se il Giornale di Brescia, che ringrazio infinitamente, non avesse tempestivamente pubblicato la mia lettera oggi non potrei raccontarvi una bella favola di Natale diventata realtà;... mi auguro che in questo mondo di disvalori la bontà di questo anonimo serva per gioire non per chi può finalmente farsi una doccia calda ma bensì per una famiglia che grazie al suo gesto ricorderà per sempre questo Natale".

 

LEGGILA IN ESPERANTO


FONTE:

logo Giornaledibrescia.it

 





indietro