un gesto inaspettato

http://5minutiperlambiente.files.wordpress.com/2013/10/riley-england-note-609x350.jpg?w=558&h=321

 


Un famiglia al ristorante, una cameriera commossa, un biglietto inaspettato; ecco gli ingredienti di una storia vera che scalda il cuore...

 

Siamo a China Grove, nel Nord Carolina; la famiglia England, i due genitori ed il piccolo Riley di otto anni, sedeva al tavolo di un ristorante della città, quando la cameriera si avvicina e stranamente comosse dice: “Cercherò di dirvelo senza piangere, ma un altro cliente vi ha già pagato la cena e vuole che vi dia questo biglietto”.  Nella sorpresa generale, Ashly, la mamma del piccolo, prende il biglietto, lo apre e....scoppia a piangere!

Il biglietto, conteneva le seguenti parole: “God only gives special children to special people” (“Dio affida i bambini speciali solo alle persone speciali”)

 

 

Insomma, un gesto inaspettato e sopratutto semplici parole di incoraggiamento!? Ma com’è possibile??

Quello che non tutti sanno è che il piccolo Riley soffre di epilessia, non è in grado di esprimersi a parole e ultimamente ha subito tre delicati interventi al cervello; quella sera era particolarmente agitato ed irrequieto e la madre, spiega che era un po di giorni che si comportava così;“Le ultime settimane”, ha spiegato Ashley “sono state piuttosto difficili e spossanti per noi, specialmente fuori casa. Riley cominciava ad urlare e a battere i pugni sul tavolo e so che a qualcuno dà molto fastidio. Ma se uno non si trova nei nostri panni, non ha diritto di giudicare. Perché dà per scontato anche un semplice “ti voglio bene” da parte del proprio figlio”. “Vedere che qualcuno ha fatto questo per noi, ci dimostra che c’è chi capisce perfettamente ciò che proviamo e quanto sia difficile per noi, a volte, stare in mezzo alla gente. Mi ha fatto piangere, è stata una vera benedizione, più di quanto possa immaginare. Mi ha fatto dimenticare tutti i commenti negativi e cattivi. Li ha spazzati via completamente. Esistono ancora persone che hanno un cuore!”

 

 

La persona che ha pagato il conto e ha inviato questo bilglietto“Non poteva sapere quali difficoltà abbiamo dovuto affrontare ultimamente e in quel momento avevamo davvero bisogno di una parola di conforto. Grazie!” queste le parole di Hashly, sopraffatta da questo gesto di incoraggiamento, quando ha provveduto a ringraziare pubblicamente il benefattore.

 




indietro